Doom 3 BFG Edition - Campagna Principale

Il terzo episodio della saga di Id Software riceve un secondo rilascio, vediamo rapidamente come si comporta

A 10 anni dal rilascio di Doom 2, Id Software presenta Doom 3, un survival horror/shooter che porta con sè un nome molto pesante. Oggi vedremo come si comporta la sua ri-edizione: Doom 3 BFG Edition.

Grafica

La grafica è ottima, ma per essere una ri-edizione non si notano miglioramenti di sorta, quindi gli anni si fanno vedere. Un paio di glitch qui e li sono visibili, ma niente che rovini il gioco.

Le opzioni per la personalizzazione della grafica sono molto poche.

Installazione e Prestazioni

L'installazione tramite steam è abbastanza semplice anche se può prendere un po' di tempo data la necessità di installare alcune componenti aggiuntive (DirectX e Visual C Redist).

Il gioco non ha problemi di lag, anche se ad ogni avvio sembra che steam abbia bisogno di fare alcune configurazioni, richiedendo i diritti di amministratore.

Suoni

I suoni sono ottimi, ma purtroppo i livelli audio sono molto problematici; la maggior parte delle volte non è possibile udire i personaggi non giocanti o addirittura i diari audio (che dovremmo avere nel nostro orecchio, come se avessimo un auricolare).

La totale mancanza di opzioni per regolare i livelli audio e di sottotitoli è onestamente vergognosa.

Inoltre ho notato la presenza di contenuti non tradotti dall'inglese, per esempio il cubo delle anime che dice "Use Us", invece di "Usaci".

Gameplay

La BFG Edition è un port della versione per console, e risente di tale eredità.

Il gameplay sta esattamente a metà tra il survival horror e l'action in stile "spara spara", ed è proprio quella metà che lo rende un po' insapore, non andando nè da una parte, nè dall'altra.

Ci sono jumpscare in stile horror, ma i medikit e le munizioni sono presenti in quantità, togliendo gran parte del fattore "survival".

L'atmosfera è in stile horror, ma i nemici non sono un pericolo vero e proprio, a meno che non siano in gran quantità.

Il boss finale è estremamente semplice, direi deludente.

Ho trovato più di una volta alcuni glitch che mi hanno portato a morti vergognose, ad esempio un enorme muro invisibile su un salto fattibilissimo.

Sono morto più volte nel tentativo di scendere delle scale che non sparando a demoni vari.

Oltretutto la difficoltà da più volte la parvenza di non essere una vera e propria curva ascendente, ma invece sembra avere dei picchi improvvisi, soprattutto in prossimità dell'arrivo di nuove armi. Di punto in bianco ci si ritrova ad avere la sensazione che le armi non facciano più danno, fino a quando non ti trova un nuovo giocattolino; dopodichè sembra di essere ritornati all'inizio del gioco, dove qualunque mostro può essere ucciso con la pistola base.

Extra: La BFG Edition

La BFG Edition si differenzia dalla versione originale, soprattutto per la mancanza di alcuni contenuti, l'abbondanza di pickups e la torcia integrata nella tuta.

Sinceramente penso che questo abbia trascinato il gioco da un "survival horror con elementi di shooting" (uno stacco totale dallo "spara spara" dei predecessori) a quello che secondo me è un survival horror tra il mediocre ed il sufficiente ed uno shooter decente, ma comunque godibile.

Conclusione

Avendo avuto la possibilità di giocare all'originale Doom 3, posso dire che di per sè il gioco è un degno successore di Doom e Doom II, ma questo port è insoddisfacente così com'è.

Come al solito il punteggio va da 0 (questo gioco doveva restare all'inferno) a 100 (se non ce l'hai, il diavolo prenderà la tua anima).

Considerando la qualità del porting, la mancata possibilità di modding, la mancata possibilità di opzioni per l'audio, i livelli dell'audio stesso che rovinano l'esperienza, ma anche la presenza dei primi 2 capitoli (oltre che le espansioni del terzo) in un solo pacchetto; darei un 60/100 a questa edizione.

Presto tornerò con le espansioni "Resurrection of Evil" e "The Lost Mission".

La speranza è che queste espansioni aggiungano valore alla BFG edition.

Grazie a tutti per aver letto e ci si vede al prossimo post!

Penaz

social