Una chiavetta di emergenza/utilità portatile

Piccoli consigli e alcuni link per farci in casa un ufficio portatile, un sistema di recupero dati, analisi, benchmark e configurazione di sistema oltre a recupero password e molto altro ancora, tutto con la nostra cara chiavetta USB!

Buongiorno, oggi vi propongo un po' di link e applicazioni per crearvi in casa la vostra chiavetta salvavita, il tutto in maniera semplice, veloce ed efficace.

Iniziamo con il materiale necessario:

  • Una chiavetta USB da almeno 4GB.
  • Connessione ad internet.

Dopo aver opportunamente formattato la nostra chiavetta, iniziamo inserendo un piccolo programmino che ci permetterà di accedere facilmente ai nostri programmi portatili, qui avete due alternative, a seconda di quanto vi sentite sicuri:

  • PortableApps Launcher, il metodo semplice per installare le applicazioni portatili, ma poco espandibile.
  • PStart, il metodo un po' più difficile ma decisamente più leggero e flessibile.

Io ho sempre optato per PStart che potrete scaricare da qui: Link

Ora iniziamo a rimpinzare la nostra chiavetta USB con alcuni programmi, sicuramente da guardare è il sito PortableApps.com pieno zeppo di tutte le utility e inutility che vi possano mai servire, il tutto portatile! Si va dalle suite da ufficio, ai browser, programmi di posta, giochi e altro.

Se usate PStart dovrete creare manualmente i collegamenti, ma avrete la possibilità di creare degli alberi di cartelle così da tenere il tutto ben organizzato.

Se volete che la vostra chiavetta vi salvi veramente la vita non potete fare a meno di inserire qualche utility di sistema come si deve, installeremo quindi NirLauncher che contiene al suo interno 200 utility per il controllo e la messa a punto dei sistemi Windows. E tanto perchè non siamo contenti, aggiungiamo anche i plugin per installare le utility SysInternals di Microsoft, JoeWare e Piriform; tanto per aver a disposizione anche CCleaner (uno strumento di pulizia), Defraggler (uno strumento di deframmentazione), Recuva (uno strumento per il recupero dei dati cancellati) e Speccy (uno strumento per rilevare le specifiche Hardware).

Alcuni antivirus potrebbero rilevare il programma "netpass" come un virus; in realtà è il programma di recupero delle password di rete, pertanto è un falso positivo.

Configurate Pstart creando i collegamenti dovuti e facendo in modo che parta automaticamente all'inserimento nel PC.

Se volete fare proprio una chiavetta hardcore, che ne dite di installare una distro linux per il recupero di sistemi all'interno della vostra chiavetta?

Prima di procedere all'installazione di tutti i programmi per windows, installate nella vostra chiavetta USB la SysRescueCD, come spiegato in Questa Pagina. Dopodichè, senza formattare la chiavetta, procedete all'installazione dei programmi.

Quando inserirete la vostra chiavetta in Windows partiranno i programmi che avete scelto (per esempio PStart), mentre se la inserirete all'avvio del PC potrete usare la SysRescueCD per recuperare il vostro sistema.

Buon Divertimento!

Saluti e al prossimo post!

Penaz.

social