Fermiamo l'ondata di marketing non voluto

Come me, sicuramente altre persone sono arcistufe di ricevere telefonate recanti offerte di vario tipo (si va dai materassi ai pannelli solari, passando per l'olio e i corsi di formazione professionale) ad ogni ora del giorno.

Non tutti sanno però che tale martirio è basato sul principio del "silenzio-assenso", cioè se io non dichiaro esplicitamente di non voler ricevere offerte, allora è come se dicessi "fatemi pure le vostre offerte pubblicitarie".

Da qualche tempo è possibile iscrivere i propri contatti al "registro pubblico delle opposizioni", un registro pubblico di contatti (telefonici e non) di persone che non vogliono essere contattate per offerte commerciali.

Dopo l'iscrizione al registro (completamente gratuita) ci vorranno circa 15 giorni prima che i vari call-center ricevano l'aggiornamento dell'elenco, ma successivamente non riceverete più offerte commerciali, o per lo meno si ridurranno in modo considerevole.

Potete iniziare la procedura da qui: Registro Delle Opposizioni

E ricordate:

  • Se continuate a ricevere offerte, controllate lo stato della vostra iscrizione;
  • Se la vostra iscrizione è completa e sono passati 15 giorni, ricordate che potete chiedere all'operatore da quale elenco ha estratto il vostro recapito e richiederne la cancellazione, la quale dovrebbe avvenire entro una quindicina di giorni.
  • Se il recapito arriva da qualche contratto che avete sottoscritto (per esempio per una email) controllate di aver rifiutato l'uso dei vostri dati personali per fini commerciali e di marketing ed in caso di necessità operate di conseguenza, inviando al responsabile un modulo, compilato in ogni sua parte, per la revoca del consenso (D.Lgs 196/2003) il tutto dovrebbe risolversi entro 15 giorni.
  • Nel caso tutti i punti precedenti fossero a posto, allora potete fare denuncia all'autorità giudiziaria per trattamento illegittimo dei dati personali o rivolgersi al garante per la protezione dei dati personali.
  • Spero di essere stato d'aiuto, saluti e al prossimo post!

    Penaz

    social