Pass: Un password manager minimale per linux

Presentazione di un password manager minimale per Linux e Unix: Pass.

Buongiorno a tutti, nella vostra vita informatica sicuramente avrete a che fare con più di una password; e se avete seguito i miei consigli in questo articolo, le vostre parole d'ordine segrete potrebbero non essere nemmeno semplici da ricordare. Ovviamente avere un'unica parola d'ordine per tutti i servizi è una cosa comoda ma poco sicura: se viene craccata, tutti i nostri servizi saranno a disposizione del pirata informatico di turno. E se usassimo una grossa password per proteggere tutte le altre? Ecco a cosa serve un password manager, ed oggi ve ne presento uno estremamente minimale, tanto da funzionare da linea di comando: Pass.

Il gestore si presenta come "The Standard Unix Password Manager" (Il manager di password standard di Unix), ed è un programma molto semplice che funziona da Linea di Comando, ogni parola d'ordine è criptata in un archivio GPG, per rendere le cose un po' più sicure, ed è possibile salvare le parole d'ordine in cartelle gerarchiche in modo da poterle richiamare più facilmente più avanti.

Questo gestore non salva solo parole d'ordine, ma qualsiasi testo, grazie alla modalità Multi-Linea, così potremo anche mettere al sicuro altri codici.

Vediamo come usarlo, iniziamo con l'installazione; su gentoo per esempio avremo:

emerge pass

Se non abbiamo mai usato GPG prima, è opportuno dare il comando:

gpg2 --gen-key

In modo da generare i file per criptare i nostri archivi. Scegliamo una dimensione di 4096 bit per una maggiore sicurezza, diamo una bella parola d'ordine con i controfiocchi e poi mentre il vostro pc crea i file necessari, fate qualcosa. Qualiasi cosa: muovete il mouse, digitate un testo nel vostro editor, navigate in internet, giocate, fate un rendering 3d di un paesaggio naturale. Questo serve per creare sufficiente entropia da inserire nei file. Maggiore è l'entropia, migliori saranno gli archivi criptati.

Ora creiamo l'archivio con:

 pass init <NomeArchivio>

Ora siamo pronti per memorizzare le nostre password, basta dare, per esempio:

pass insert Azienda/fabbrica

Enter password for Azienda/fabbrica:

Inserite la password, reinseritela quando richiesto; et voilà, la parola d'ordine è bella che memorizzata!

Per vederne l'elenco basta dare:

pass

Store

`-- Azienda

` fabbrica

Per memorizzare più informazioni oltre alla semplice parola d'ordine basta usare l'opzione -m:

 pass -m |nomeaccount|

Con questo programma possiamo anche generare delle parole d'ordine, basta usare il comando generate:

 pass generate Azienda/magazzino 15

genererà una parola d'ordine di 15 caratteri alfanumerici e simboli e la memorizzerà, il tutto in maniera automatica e quanto più casuale possibile.

Il servizio non va d'accordo con i simboli? Nessun problema, basta dare:

 pass generate -n Azienda/fatturazione 20

E genererà una bella parola d'ordine di 20 caratteri alfanumerici senza simboli.

Per rimuovere una password basta usare:

 pass rm Azienda/VecchiaParola

Infine se vogliamo richiamare una parola d'ordine è sufficiente dare il seguente comando:

 pass Azienda/Account

Eventualmente aggiungendo l'opzione -c per poter memorizzare la parola d'ordine nella nostra memoria per 45 secondi ed in seguito farla sparire. Giusto il tempo per incollare la nostra parola d'ordine all'interno del campo e dare la conferma.

Fra le tante funzioni potremo anche memorizzare e richiamare password per i repository GIT, in maniera semplice e veloce.

Se volete ulteriori informazioni su Pass, non esitate a visitare il sito ufficiale

Buono storage a tutti!

Penaz.

social