Skype Alpha per Linux: Prime Impressioni

Vediamo cosa ci riservano i primi 5 minuti del nuovissimo client "Skype Alpha" per linux. Esperienze, impressioni e cambi di direzione.

Buongiorno a tutti, oggi nell'elenco dei nuovi pacchetti di Portage (uso Gentoo Linux) è comparso questo curiosissimo pacchetto:

Immagine Portage

Finalmente la versione Alpha del nuovissimo client Skype per Linux (che d'ora in poi chiamerò "Skype Alpha) è disponibile.

Voglio qui riportare le mie primissime impressioni, commenti, critiche, ma anche cambi di direzione del mio pensiero dopo aver dato un'occhiatina a questa novità.

L'avvio e la login

L'avvio è fulmineo, e ne sono rimasto piacevolmente sorpreso, date le mie esperienze con il client Skype 7 per Windows, e Skype 4.3 per Linux; precisamente il primo rallentava l'avvio di windows di un buon 2 minuti, mentre il secondo si bloccava alla fase di connessione, o restava inutilizzabile fino a 10 minuti a causa della sincronizzazione dei messaggi.

Ma non tutto è bello ciò che luccica, infatti alla prima login sono stato immediatamente accolto dalla schermata di accesso di Gnome-keyring, che mi richiede la master password per poter memorizzare la login di Skype Alpha in maniera sicura. Sicuramente apprezzo sia lo sforzo per una profonda integrazione tra il sistema operativo e Skype, usando gli strumenti già messi a disposizione, oltre che la cura per l'uso di uno storage sicuro per i dati; tuttavia questo non toglie che non mi va di avere gnome-keyring installato sul mio sistema, in quanto è un pacchetto in più, con le proprie dipendenze che occupa un suo (seppur minimo) spazio. Usare uno storage GPG (come quello usato da Pass) o strizzare l'occhio ad altri password manager come KWalletManager (per i desktop Plasma) sicuramente risolverebbe questa piccola pecca.

Tutto sommato, sono rimasto soddisfatto.

L'interfaccia

Addio alle finestre multiple per gli utenti di Linux!! Ora tutto può essere gestito da un'unica finestra in stile Skype 7, i contatti sulla colonna di sinistra e la chat a destra.

L'interfaccia di per sè è pulita e familiare, nulla da eccepire.

Ancora una volta, complimenti a Microsoft per aver deciso di agganciarsi al demone di notifica di sistema (nel mio caso Xfce4-Notifyd) invece di usarne uno proprio, mantenendo consistenza nel sistema.

Le dipendenze

L'albero delle dipendenze di Skype Alpha non è lunghissimo, e, piacevolissima sorpresa, non comprende pulseaudio, ma invece include alsa-libs; per la felicità di tutti coloro che non amano il diffuso server audio di Lennart Poettering (Creatore tra l'altro di SystemD e Avahi).

Posso dire che di questo sono felice per due motivi: non amo pulseaudio, anche se per esigenze personali lo uso (la regolazione del volume per-applicazione è una necessità per me); e soprattutto per la compatibilità e diffusione del client. Forzare l'utente finale ad usare un sistema che può potenzialmente far smettere di funzionare qualcosa di importante come l'audio è un modo sicuro per perdere tale utente.

Ancora una volta, noto libgnome-keyring, che preferirei potesse essere sostituito dall'utente da una schermata di preferenze all'interno del programma.

Anche qui, un discreto lavoro.

Tra poco: caratteristiche, opzioni e conclusioni.

Le caratteristiche utilizzabili

Pur essendo una versione preliminare, Skype Alpha supporta già la maggior parte delle funzioni che Skype 4.3 offriva agli utenti linux.

Premetto che ho solo usato il sistema di messaggistica istantaneo e provato ad effettuare una chiamata senza risposta. Sarei curioso di vedere se è già possibile effettuare una condivisione schermo o usare la videocamera, ma a quel punto avrei dovuto dedicare ben più di 5 minuti al testing.

Il pulsante "chiudi" è qui interpretato come "riduci alla tray", che è buono rispetto al comportamento "riduci a icona" di Skype 7 per Windows.

Le Opzioni

Qui le opzioni di Skype Alpha sono veramente poche, come la ricezione di notifiche e finalmente la possibilità di disattivare i suoni della chat senza dover entrare in modalità "non disturbare", alcune opzioni come le anteprime dei link, la possibilità di vedere i video di youtube direttamente dal client, le menzioni (@username), possibilità di incollare immagini dagli appunti, eccetera.

Tutto qui. Le opzioni sono ridotte all'osso, ma essendo una versione preliminare comprendo perfettamente la situazione.

Conclusioni

Tutto considerato posso dire che Skype Alpha fa veramente... un'impressione diversa da quanto mi aspettassi. Quella che di primo acchito poteva sembrare una pessima decisione, potrebbe rivelarsi invece buona sul fronte dell'utente finale.

La velocità di avvio, l'interfaccia familiare, ma comunque leggera rispetto alla versione per Windows, la rimozione di PulseAudio dall'albero di dipendenze ed il supporto per molte funzioni native di Linux come le notifiche di sistema e il keyring sono sicuramente benvenute.

Uniche note di demerito sono la scelta di usare solo Gnome-Keyring come "portachiavi", la scarsità di opzioni e la mancanza delle scorciatoie "CTRL+TAB" e "CTRL+SHIFT+TAB" per andare avanti ed indietro tra le conversazioni che adoravo in SkypeTab-NG.

Altra piccolissima nota di demerito è il fatto che se avessi altri protocolli da usare, Skype Alpha sarebbe un'altra applicazione da tenere aperta sul mio desktop. Una libreria che si interfacci a LibPurple/Pidgin ufficiale da parte di Microsoft (un po' come quella di eionrobb, Purple-Skypeweb(https://github.com/EionRobb/skype4pidgin/tree/master/skypeweb) ) resta ancora il mio (e spero di altri) sogno proibito.

Grazie per aver letto questo (lunghissimo) articolo, saluti a tutti ed alla prossima!

Penaz.

social