Logo Penaz's Area

cat /dev/random > penaz

Game Bytes: System Shock Enhanced Edition


Immergiamoci negli orrori di Citadel Station con un classico dei giochi DOS, rivisto e migliorato!

Un horror in tema cyberpunk con elementi che ricordano i giochi di ruolo? Roba vecchia! Precisamente del 1994.

System Shock è un gioco d'azione in prima persona con elementi di sparatutto, puzzle ed horror. Ci ritroveremo intrappolati in una stazione spaziale cercando di sopravvivere a mutanti e robot sotto il comando dell'intelligenza artificiale S.H.O.D.A.N. la quale ha completamente perso il controllo.

Grafica

La grafica risulta un po' datata, ma le texture migliorate della enhanced edition rinfrescano l'aspetto mantenendo comunque le proprie radici del gioco per DOS.

Le sprite fanno uso della tecnica "billboarding" (tutte le sprite sono rivolte verso il giocatore da tutte le angolazioni), come DOOM 1 e 2.

Installazione e Prestazioni

L'installazione da GOG (tramite il client Galaxy) è indolore e le prestazioni sono buone anche su PC di fascia medio-bassa.

Per i migliori risultati possibili però sarà necessario tuffarsi in alcune modifiche non troppo difficili, ma che richiedono comunque un minimo di attenzione (vedi prossima sezione).

Comparto sonoro

Il comparto musicale è assolutamente misero . Ma non è colpa del gioco.

Il gioco fa uso di tracce audio MIDI create per girare sotto una scheda Sound Blaster 16, purtroppo il sintetizzatore MIDI di windows fa ridere i polli; le tracce sono piatte e mancano di strumenti (oppure tali strumenti sono a volume talmente basso da essere inudibili).

Fatevi un grosso favore ed installate un sintetizzatore MIDI decente, come VirtualMidiSynth e scaricare un buon soundfont (io mi sono trovato discretamente con Fatboy ma alcuni consigliano WeedsGM3 o Giant Soundfont).

Gli effetti sonori sono tipici dell'era DOS, soddisfacenti ed ispessiscono l'atmosfera del gioco.

La voce di S.H.O.D.A.N. è molto sintetica e "difettosa", aumentando l'impressione di una Intelligenza Artificiale impazzita. La cadenza e le parole mettono il giocatore a disagio.

Gameplay

Il gameplay originale è ostico, difficile da capire ed a tratti frustrante; in quanto non è disponibile il mouse-look (come negli FPS moderni) ma è possibile mirare con il mouse mentre allo stesso tempo il mouse può essere usato in tempo reale per gestire il proprio inventario.

La Enhanced Edition ha aggiunto "il sacro tasto E" che permette di passare dalla modalità "FPS" (con mouse-look) alla modalità "gestione inventario", premendo il tasto E. Questo migliora notevolmente la giocabilità.

Il gioco permette di selezionare il livello di difficoltà in ciascuna delle 4 aree principali: missioni, combattimento, puzzle e cyberspazio; garantendo una flessibilità che non si vede spesso.

Le missioni nello cyberspazio costituiscono una rottura dalla monotonia dell'esplorazione e dello shooting, mettendo a disposizione spazi in wireframe da navigare con tutti e 6 i gradi di libertà, il che può risultare in un po' di confusione.

Conclusione

Se volete provare un gioco che ha fatto la storia dell'horror e dello shooting, System Shock è sicuramente un'opzione da provare, sempre che giochiate con tutte le semplificazioni e le comodità introdotte dalla versione Enhanced.

Il giudizio finale, come al solito, va da 0 (lanciate questo gioco nello spazio siderale) a 100 (il possesso di questo gioco dovrebbe essere parte di tutte le convenzioni internazionali dal 1800 ad oggi).

Il mio giudizio è: 90/100

Grazie ancora a tutti per aver letto, e ci vediamo al prossimo post!

Penaz.